Capitani e bandiere della Roma

Capitani e bandiere della Roma celebrati dalla Curva Sud nel derby dell'11/1/2015

Ci sono due coreografie della Curva Sud che, più di tutte le altre, hanno saputo descrivere il sentimento che unisce i tifosi alla Roma. La prima è una dichiarazione d’amore vera e propria e ci riferiamo al “TI AMO” del derby del 23 ottobre 1983. Un messaggio semplice, diretto e mai prima di quel momento associato ad una squadra di calcio. La Roma come sposa in due parole che hanno segnato un punto di non ritorno nello stile di comunicazione delle curve. Anche la seconda coreografia è stata esposta in un derby, ma in quello dell’11 gennaio 2015. E al centro stavolta non c’è la squadra bensì i giocatori. Perché lo sa anche la Curva Sud che si tifa la maglia ma poi la storia la fanno gli uomini. Nel bene e nel male, la Roma non fa eccezione. E allora “FIGLI DI ROMA, CAPITANI E BANDIERE” sottolinea la simbiosi assoluta che in alcuni casi si è creata tra giocatori, tifosi e squadra. Che siano nati in città o abbiano comunque rappresentato la squadra con fierezza e orgoglio da romani di adozione, al punto da divenirne simbolo, capitani o non.

Capitani e bandiere della Roma dalla Curva Sud alla Hall of Fame

Nel 2012 è stata la nuova proprietà americana a rendere onore alle leggende della Roma istituendo la Hall of Fame. Un manipolo ristretto formato dai giocatori più rappresentativi della storia della Roma, nominati da commissioni di esperti e sentito il parere dei tifosi. Il punto di contatto tra la coreografia della Sud e la Hall of Fame avviene nel 2018 quando la società decide di portare a 31 i “famers” inserendo gli unici tre giocatori prescelti dalla Sud che ancora non ne facevano parte. Si tratta di De Micheli, Volk e Giuliano Taccola, mentre a rimanere fuori è Daniele De Rossi in quanto ancora in attività. Scopriamo ora queste 31 leggende, inclusi i sedici capitani e bandiere della Roma rappresentati nelle gigantografie della Sud. Raccontiamo le loro storie soffermandoci sul filo che li legail rapporto speciale con i colori giallorossi. Ma anche sulla specificità di ognuno nell’essere bandiera a modo suo. Clicca su ciascuna miniatura per leggere il racconto del relativo giocatore. 
Giannini nella coreografia della Sud "capitani e bandiere" dell'11/1/2015
GIUSEPPE GIANNINI
Amadei nella coreografia Capitani e Bandiere
AMEDEO AMADEI
Carlo Ancelotti con la maglia della Roma
CARLO ANCELOTTI