Giocatori

ANGELINO

DATI ANAGRAFICI DI ANGELINO

Nasce a Coristanco (Spagna)

Nasce il 4/1/1997

STATISTICHE CON LA ROMA

Ruolo: Centrocampista

Stagioni: 1 (2023-2024)

Presenze: 5 (4 in Serie A, 1 in Europa League)  

Gol segnati: 0

José Angel Esmorìs Tasande, noto come Angelino, è un esterno di piede mancino, rapido e di buona tecnica. Il fisico minuto lo penalizza in fase difensiva e perciò si può ritenere più centrocampista che difensore. Galiziano, cresce nel Deportivo La Coruna da dove, a soli quindici anni, passa al Manchester City. Qui si mette in luce nelle giovanili e parte per una serie di prestiti tra cui quello al Breda in Olanda che gli vale il trasferimento al PSV. Continua a fare bene nell’Eredivise al punto da costringere il City a spendere dodici milioni di euro per ricomprarlo. Con Guardiola non scatta però la scintilla e allora ecco la cessione al Lipsia. Con i tedeschi rimane un anno e mezzo prima del prestito all’Hoffenheim (2022-23) e poi al Galatasaray (2023-24).

Angelino rinforzo per la Roma di De Rossi

L’avvicendamento in panchina tra Mourinho e De Rossi porta dei cambiamenti tattici che costringono il dimissionario Tiago Pinto a ricorrere al mercato. Ecco allora che Angelino arriva in prestito per alternarsi nel ruolo di terzino sinistro con Leonardo Spinazzola e il 5 febbraio 2024 debutta nel match casalingo contro il Cagliari. Nella successiva sfida contro l’Inter Angelino è sfortunato con un autogol decisivo.

Curiosità su Angelino

  • Deve alla mamma il nomignolo Angelino (piccolo Angelo);
  • Angelino sceglie la maglia numero sessantanove ed è il primo romanista della storia a farlo;
  • Angelino riceve molti riconoscimenti a livello individuale tra cui “Giocatore dell’anno” nei giovani del Manchester City, per due volte “Talento dell’anno” in Olanda, dove è inserito per due anni di seguito nel Team della stagione. Rientra poi nel Best 11 della Champions nel 2019-20 e in quello della Bundesliga nel 2020-21;
  • Il laterale spagnolo ha giocato contro la Roma il 17 marzo 2015 nell’incontro di Youth League che diede notorietà a Lorenzo Pellegrini grazie ad un gran gol dalla distanza. Rete che gli vale l’esordio in Serie A nel turno successivo.