Crea sito

ERMINIO ASIN

Erminio Asin in azione con la Roma

DATI ANAGRAFICI DI ERMINIO ASIN

Nasce a Venezia

Nasce il 27/3/1914

Muore a Venezia

Muore il 6/1/1986

STATISTICHE DI ERMINIO ASIN CON LA ROMA

Ruolo: Difensore

Stagioni: 3 (1937-39 / 1940-41)

Presenze totali: 9 (di Campionato)

Gol segnati: 0

Erminio Asin è un terzino destro di grande temperamento che la Roma acquista dalla Ponziana. La squadra minore triestina in quegli anni sforna una serie di calciatori che si affermano a livello nazionale e la mossa della Roma non sorprende.

Erminio Asin e la rivoluzione romanista del 1937

Dopo le delusioni dell’anno precedente, la Roma effettua una vera e propria rivoluzione in vista della stagione 1937-38. A cominciare dal tecnico Barbesino, che lascia il posto al vercellese Guido Ara. La rosa di prima squadra viene cambiata radicalmente ed Erminio Asin è uno degli innesti. Il terzino veneziano è un giocatore di temperamento dalle doti tecniche non eccelse. Il suo ruolo è da comprimario e si fa apprezzare soprattutto quando si tratta di dare battaglia in campo. Come nel giorno del suo esordio, che avviene il 27 marzo 1938 nel pareggio a reti inviolate contro la Juventus a Torino. C’è da sostituire il futuro campione del mondo Monzeglio e Asin non delude le attese, dando un contributo decisivo per un punto insperato. Nei primi due anni di Roma Erminio Asin colleziona sette presenze che non gli valgono la conferma.  

I nuovi acquisti della Roma nel 1937 su Il Littoriale
Il Littoriale presenta i nuovi acquisti della Roma 1937-38
Il Littoriale su Juve-Roma del 27 marzo 1938
Il Littoriale celebra la grande prestazione di Asin contro la Juventus
Erminio Asin in Juve-Roma del 1938
Salvataggio di testa nell'esordio contro la Juve
Erminio Asin in Ambrosiana-Roma del 17.4.38
Nella sfida contro l'Ambrosiana del 17.4.1938

Il prestito alla Lucchese e il ritorno a Roma

Dopo i primi due anni in giallorosso Asin passa alla Lucchese, appena retrocessa in Serie B. Il campionato cadetto rappresenta la giusta dimensione del terzino, che è assoluto protagonista con trentaquattro presenza e una rete. La squadra toscana arriva terza dietro Atalanta e Livorno e sfiora così un clamoroso ritorno immediato in Serie A. Erminio Asin ottiene lo stesso la promozione perché la Roma decide di dargli una nuova chance per il campionato 1940-41. L’esperienza con i toscani non è però sufficiente a fargli scalare le gerarchie e rimane chiuso dalla coppia di terzini Acerbi e Brunella, con i quali la Roma vincerà lo scudetto l’anno successivo. Con l’addio alla Roma, nell’estate 1941, perdiamo le tracce della carriera calcistica di Erminio Asin, anche per via dell’imminente conflitto bellico mondiale.

Curiosità su Erminio Asin

  • Al termine della sua prima stagione con la Roma Asin si sposa con Giovannina Tagliapietra nella sua Venezia. Una foto degli sposi in gondola è pubblicata da Il Calcio Illustrato nella sua edizione del 3 agosto;
  • Il cognome del giocatore è spesso riportato erroneamente dai giornali dell’epoca come Azin. Fatto che capitava non di rado in quegli anni.
Il matrimonio di Erminio Asin su Il Calcio Illustrato
Il matrimonio di Erminio Asin su Il Calcio Illustrato